“Un tavolo sulla riforma fiscale”

Ernesto Maria Ruffini e Elbano de Nuccio oggi nella sede del Consiglio nazionale dei commercialisti

Far ripartire il prima possibile il tavolo tecnico con Mef e Agenzia delle Entrate sulle semplificazioni fiscali, ma anche istituire un altro tavolo sulla riforma fiscale, che veda i commercialisti convolti nella fase di formazione delle norme. È la richiesta avanzata oggi dal Presidente del Consiglio nazionale dei Commercialisti, Elbano de Nuccio, nel suo intervento introduttivo al webinar “L’autodichiarazione per gli aiuti di Stato Covid-19: semplificazione della modulistica e questioni applicative”, organizzato dallo stesso Consiglio nazionale con la Fondazione nazionale della categoria e con l’Agenzia delle Entrate, presente all’evento anche con il suo direttore generale, Ernesto Maria Ruffini. Un’altra occasione, dunque, per il Consiglio nazionale – dopo gli incontri avuti tra ieri e oggi con il Viceministro Leo e con la Sottosegretaria Savino – di interloquire direttamente con i vertici dell’amministrazione finanziaria.

De Nuccio ha sottolineato la “stretta collaborazione con l’Agenzia delle entrate, frutto di una precisa strategia di comunicazione permanente”, e ha motivato la richiesta di coinvolgimento dei commercialisti nella fase di concepimento delle norme tributarie con la necessità che le stesse norme “siano condivise in via preventiva e non in via successiva, non nell’interesse dei commercialisti, ma soprattutto per l’efficienza e l’efficacia della norma e quindi nell’interesse del Paese”. “Siamo sul giusto percorso – ha aggiunto -, i progetti comminano sulle gambe delle persone e credo che oggi le persone che ricoprono ruoli apicali sia a livello di Amministrazione che di governo siano quelle giuste al posto giusto per portare avanti questa progettualità”. Il presidente dei commercialisti si è detto “consapevole delle criticità che ancora oggi esistono nell’interlocuzione quotidiana con l’Agenzia”, e ha ribadito l’impegno del Consiglio per “trovare soluzioni che possano migliorare la qualità del servizio offerto dai commercialisti e l’interlocuzione con l’amministrazione finanziaria”.

Di “importante percorso di collaborazione con i commercialisti e con tutti gli intermediari che si confrontano con noi quotidianamente per rendere più agevole il compito dei contribuenti” ha parlato Ruffini. “Siamo tutti attori di un percorso in cui le regole non sono chiare, ma stratificate nel corso di vari decenni e spesso confuse e contraddittorie”, ha aggiunto. Anche secondo il numero delle Entrate “l’esigenza di una riforma correttiva è ormai sentita e annunciata da più parti più volte. Ci si augura che il sistema fiscale possa finalmente riuscire ad affrontare una stagione più chiara e più semplice che consenta un lavoro da parte di tutti di assistenza ai contribuenti più rispondente alle esigenze di aziende e cittadini che operano nel nostro Paese”.

“Cerchiamo di ascoltare le sollecitazioni e anche le critiche che ci giungono da parte dei commercialisti”, ha dichiarato, aggiungendo che l’agenzia delle Entrate è un ente che sconta “un grande problema di carenza del personale che influisce sul lavoro di ogni giorno”.  Il lavoro di miglioramento e semplificazione del modello per lautodichiarazione per gli aiuti di Stato Covid-19, frutto anche delle sollecitazioni dei commercialisti, “è un risultato importante,  l’esempio del nuovo inizio di un percorso tra Agenzia delle Entrate e commercialisti per migliorare il rapporto tra contribuenti, persone fisiche o aziende, e l’amministrazione finanziaria”.

Un concetto sottolineato anche dal Consigliere nazionale tesoriere delegato alla fiscalità, Salvatore Regalbuto, che ha ricordato come la semplificazione dell’autodichiarazione sia il risultato di “un confronto iniziato immediatamente dopo l’insediamento del Consiglio nazionale, durante il quale abbiamo riscontrato un ascolto positivo da parte dell’Agenzia. Una semplificazione a mio modo di vedere decisiva perché agevola sostanzialmente l’operatività nella stragrande maggioranza dei casi”.